Quando Emma Bonino praticava aborti illegali con la pompa delle biciclette. Da vomito!

Se ogni politico nasconde qualche scheletro nell’armadio, Emma Bonino cela un cimitero di 10 mila bambini non nati e da lei spesso personalmente eliminati con una indifferenza orgogliosa e agghiacciante. Negli anni ‘74-75, quelli in cui infiamma la battaglia che poterà alla legge 194, la Bonino diviene con Adele Faccio una leader di quella che ancora oggi Marco Pannella chiama una “battaglia per i diritti civili”.

Soprattutto, fonda il Cisa e si fa promotrice dell’aborto “per aspirazione”, alternativa pratica ed economica ai “cucchiai d’oro”, cioè agli infami interventi compiuti – fuorilegge ma dietro prezzolatissima parcella – da alcuni medici o praticono nostrani. Quello mostrato dalla foto è proprio un intervento di quel tipo, eseguito con la pompa di bicicletta davanti al fotografo al quale la giovane e bella militante rivolge il suo sorriso. Il metodo è chiamato Karman e normalmente viene eseguito con un aspiratore elettrico, che però costa “un mucchio di quattrini e poi pesa a trasportarlo nelle case per fare aborti nelle case”. Così spiega la deputata radicale alla giornalista Neera Fallaci di Oggi, mostrando gli oggetti accanto a lei (a sinistra nella foto), bastano una pompa da bicicletta, un dilatatore di plastica e un vaso dentro cui si fa il vuoto e in cui finisce “il contenuto dell’utero”. Un kit per il fai-da-te, come oggi usano fare le iper-femministe per ingravidarsi da sole. “Io – spiega Emma – uso un barattolo da un chilo che aveva contenuto della marmellata. Alle donne non importa nulla che io non usi un vaso acquistato in un negozio di sanitari, anzi è un buon motivo per farsi quattro risate”. Un’allegra scampagnata: “L’essenziale per le donne è fare l’aborto senza pericolo e senza soffrire, non sentirsi sole e angosciate”. Già perché mai? “Entro il secondo mese non ci sono problemi: si può fare il self-help, l’auto assistenza, un discorso rivoluzionario delle femministe francesi e italiane. Dopo il secondo mese mandiamo le donne a Londra”. La Bonino, oltre a essersi sottoposta a un aborto clandestino, tramite il Cisa nel 1975 ha eseguito in Italia e a Londra, in dieci mesi, 10.141 aborti. Cioè diecimila omicidi, secondo la legge vigente all’epoca. Per sua stessa ammissione.

13 Risposte

  1. Questa Donna mi fa schifo e vomitare.. Che razza di persona è una che fa queste cose.. Arrivato a questo punto sai cosa ti dico carissima cesso di Emma Bonino.. Ma quanto volevo che tua madre quel giorno abortisse ..Ora cara Bonino dei miei stivali non eri qui.. Quindi ringrazia Dio.. e non rompere le balle ai bambini che nasceranno..

  2. E’ LOGICO CHE PROTEGGA CON TUTTE LE FORZE L’ABORTO…..GUARDANDOLA BENE PIU’ ABORTO MANCATO DI LEI ..NON C’E.

  3. sempre lucida e presente. Per fortuna che esistono ancora politici con LE PALLE che non baciano le sottane dei potenti. La storia funziona così, dopo anni di passi avanti c’è sempre qualcuno che cerca di impossessarsi di anime e corpi, specialmente delle donne. Bisogna impedirlo con tutte le forze perchè è un rischio reale. La vita, l’amore, i figli, la libertà non si impongono !

  4. contro l’aborto.lo considero una pena di morte che avviene senza un processo.i bambini devono nascere..non si deve ucciderli.il bambino deve essere considerato un dono di un atto d’amore e non un appuntamento sulla nostra agenda della nostra vita che può essere cancellato con un colpo di bisturi.L’aborto non è una soluzione a tutti i problemi…!!!e io mi chiedo come si può essere favorevoli all’aborto?…

  5. cn l’aborto spezzi una vita,mi pare ovvio,spezzando una vita tu uccidi,commetti omicidio..quale dolorosa scelta?potete dire quello ke volete,età precoce,violenza sessuale..ma è pur sempre una vita innocente ke và ancora più amata a dispetto del mondo crudele!guai a loro ke lo praticheranno.

    • In quanto ragazza ripudio una persona come la Bonino, così si incita le persone ad usare metodi professionali fai da te! Avrà aiutato ad abortire migliai di ragazze am oltr aad uccidere degli innocenti non viene detto del rischio infezione che si crea attuando sale operatorie provvisorie! è uno scandalo che viene dimenticato dall’omertà mafiosa dei militanti di sinistra!

  6. Non professo nessuna religione ma considero l’aborto un omicidio in tutti i casi. Non perché me lo suggerisca un’ideologia ma perché quella vita non può esprimere la sua opinione e nel momento in cui è avvenuto il concepimento quell’esserino ha già i suoi diritti, e non si può stare a discutere sulla convenienza o meno della sua nascita. Per nessun motivo. Ciao

  7. Sono questi gli esempi d adare ai cittadini? Una persona come la Bonino che facevo gli aborti è rimasta impunita per annie d ora vorrebbe tornare a rovinare una regione coem il lazio io dico nooo!!!

  8. Si dovrebbe fare luce sulla vicenda che sembra essere gravissima è incredibile, mamma mia, mi viene la pelle d’oca solo a pensare ciò

  9. Ma che razza di persona è questa??? bell’esempio per i cittadini (sarcasticamente)…..!!!! Il bello è che ci sono persone che si sentono rappresentate da lei!!!!!!!! Ma in che mondo viviamo?! E poi fa gli scioperi della fame?????!!!! O_O

  10. Aborto = Impedimento alla vita = Bonino = Vergogna!!!!

  11. c’è da rabbrividire,
    altro che commento!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: